I funghi magici si possono usare in gravidanza?

I funghi magici possono essere usati in gravidanza?

Le conseguenze dei funghi magici sul cervello in crescita del bambino non sono chiare. Quindi, finché non si è rotto l'accordo, è meglio evitare gli psichedelici. I funghi magici sono sicuri da usare in gravidanza?

I funghi psilocibinici sono una delle droghe psichedeliche più popolari al mondo, ma gli studi sulla sicurezza degli psichedelici per le donne in gravidanza e i loro neonati sono scarsi.

Sebbene l'opinione convenzionale sia quella di evitare l'uso di psichedelici in gravidanza, alcune tribù indigene li utilizzano come parte naturale del processo di parto.

Parleremo dei motivi per cui consigliamo di evitare i funghi fino al termine dell'allattamento, nonché di alcune culture che fanno uso di psichedelici con l'intenzione appropriata e sotto la supervisione di un professionista qualificato.

I funghi magici si possono usare in gravidanza?

In generale, i funghetti non sono considerati sicuri durante la gravidanza. Non sappiamo molto su come le sostanze psichedeliche influenzino il cervello in via di sviluppo di un feto.

Le ricerche sull'impatto degli psichedelici sui bambini sono scarse, ma finora sappiamo alcune cose:

I funghi magici si possono usare in gravidanza?

La psilocibina può ridurre il flusso sanguigno del feto

La prova più importante che abbiamo proviene da studi su pecore (cerbiatti) e LSD [1]. Questo studio ha scoperto che l'LSD (dietilamide dell'acido lisergico). Un agonista 5HT2 simile, mostrava effetti vasocostrittivi sia sull'arteria uterina che su quella ombelicale, portando potenzialmente a una riduzione del flusso sanguigno nel bambino.

I funghi magici e l'LSD hanno effetti vasocostrittivi paragonabili ed entrambi sono usati per trattare la cefalea a grappolo come risultato di questo impatto.

La psilocibina può avere qualità abortive

Le prime ricerche suggeriscono che l'LSD e altri agonisti 5HT2 hanno un impatto ossitocico sul tessuto uterino dei ratti. Poiché l'ossitocina svolge un ruolo nell'innescare il travaglio, si teme che un aumento dell'attività ossitocica possa provocare un travaglio prematuro.

Eccezioni estreme?

A causa di situazioni impreviste, una donna incinta può essere costretta ad assumere alcuni farmaci. L'albuterolo ne è un esempio. Un episodio di asma grave riduce l'apporto di ossigeno della madre e del feto. Se la situazione si protrae a lungo, la donna può morire, mettendo in pericolo il feto. I rischi dell'uso di una piccola dose del farmaco superano di gran lunga quelli del suo mancato utilizzo in questa circostanza.

Forse una persona affetta da depressione resistente al trattamento che fa uso di funghi e sperimenta meno sintomi (come l'idea di suicidio) rientra in questo gruppo. In molte circostanze, una piccola quantità è molto importante. Tuttavia, non potremo dirlo con certezza finché non ne sapremo di più. E non prendete mai una decisione del genere senza aver prima consultato il vostro medico.

I funghi rendono più probabili i difetti alla nascita?

Non ci sono prove che l'uso di funghi in gravidanza aumenti il rischio di anomalie alla nascita o di basso peso alla nascita.

Tuttavia, possono portare a un cattivo sviluppo bloccando il flusso sanguigno o favorendo un parto prematuro (non confermato).

Poiché non esistono studi sull'uomo che dimostrino che i funghi sono sicuri da consumare in gravidanza, è meglio evitarli del tutto durante la gravidanza. I funghi magici sono sicuri da usare in gravidanza?

I funghi magici si possono usare in gravidanza?

Si possono prendere i funghi durante l'allattamento?

Non esistono studi che dimostrino la sicurezza dell'ingestione di funghi durante l'allattamento, come invece avviene per l'assunzione in gravidanza.

Le sostanze assunte durante l'allattamento, tra cui la psilocibina e la psilocina, le sostanze chimiche attive dei funghi, possono essere trasmesse al bambino attraverso il latte materno.

Anche in piccole quantità, potrebbero avere un effetto sconosciuto sul sistema neurologico in rapida crescita di un neonato.

Profilo nutrizionale e benefici per la salute dei funghi

Sebbene i funghi abbiano un basso contenuto di grassi e calorie, sono ricchi di vitamine del gruppo B e minerali e possiedono qualità antinfiammatorie e antiossidanti.

Inoltre, fungono da prebiotici per promuovere un'eccellente salute intestinale.

Una mezza tazza (84 grammi) di funghi gourmet dà circa

  • Carboidrati: 19 grammi
  • Proteine: 2,9 grammi
  • Grassi: 0,4 grammi
  • Niacina: 21% del valore giornaliero raccomandato
  • Riboflavina: 22%
  • Selenio: 27%

I funghi ostrica forniscono un po' più di calorie, proteine e fibre rispetto ad altre varietà, ma sono poveri di selenio.

I funghi esposti ai raggi ultravioletti (UV), come quelli emessi dal sole o da una lampada UV, sono una fonte vegetale abbondante ed essenziale di vitamina D.

La vitamina D è necessaria per il concepimento e la gravidanza, dove promuove la salute delle ossa. Questa vitamina è stata collegata a un minor rischio di esiti sfavorevoli della gravidanza.

Tipi di funghi da mangiare in gravidanza

In breve, i funghi presentano numerosi vantaggi nutrizionali e possono essere ingeriti in modo sicuro durante la gravidanza.

Sebbene i funghi siano generalmente considerati sicuri da consumare in gravidanza, è fondamentale scegliere le varietà più sicure.

Funghi da cucina

Funghi magici albini di Avery, portobello, Funghi magici della tigre danzante, maitake, Funghi magici Golden TeachersI funghi shiitake, i funghi crimini e quelli a bottone bianco sono tutti considerati sicuri da mangiare. Una ricerca condotta su ratti in gravidanza ha rilevato che il consumo di shiitake riduce i livelli di trigliceridi nella madre, senza avere alcun effetto sulla crescita del feto.

Un'altra ricerca condotta su 1.162 donne incinte ha scoperto che il consumo di 100 grammi di funghi champignon al giorno, da prima della gravidanza fino alla 20a settimana, riduce l'ipertensione arteriosa e le probabilità di sviluppare diabete gestazionale e preeclampsia.

Ma potrebbe esserci una soluzione.

La psilocibina ha un'emivita di sole 3 ore ed è rilevabile nell'organismo solo per circa 24 ore. Di conseguenza, è possibile "conservare" il latte materno prima della vacanza. Dopo aver ingerito i funghi, nutrite il vostro bambino con il latte materno raccolto e aspettate che la psilocibina sia completamente fuori dal vostro sistema prima di raccoglierne altro o di allattarlo immediatamente.

In questo modo la donna può esplorare la propria psicologia senza rischiare di introdurre nel neonato farmaci che alterano la mente.

Uso storico degli psichedelici tra le donne in gravidanza

L'uso di psichedelici risale a migliaia di anni fa e sono stati dimostrati casi di donne native americane che hanno utilizzato sostanze chimiche psichedeliche come l'ayahuasca e il peyote durante l'allattamento. Si pensava che il consumo di peyote aumentasse la quantità e la qualità del latte materno accessibile al neonato.

Le ricerche recenti sull'argomento sono state poche, ma uno studio in particolare rivela che l'ingrediente allucinogeno del peyote, la mescalina, aumenta effettivamente la produzione di latte materno. La prolattina, un ormone cruciale associato alla produzione di latte materno, può quadruplicare nelle madri che allattano subito dopo l'assunzione di mescalina.

I funghi magici possono essere usati in gravidanza?

Ci sono stati anche casi di donne native americane che hanno usato il peyote per aiutare il parto. La ricerca moderna non ha supportato queste affermazioni, anche se racconti aneddotici di secoli fa dicono che il travaglio era sostanzialmente più facile dopo aver mangiato il peyote. Sarebbe utile nella società di oggi? Per alcune madri il pensiero di inciampare durante il travaglio è terrificante.

Conclusione: I funghi sono sicuri in gravidanza?

Sono stati condotti pochissimi studi sulla sicurezza del consumo di funghi in gravidanza o durante l'allattamento. Ci sono state testimonianze aneddotiche di malformazioni alla nascita, problemi di gravidanza e altre preoccupazioni derivanti dall'uso di funghi durante la gravidanza, ma nessuna di queste è stata provata.

I medici, invece, sconsigliano vivamente l'uso di farmaci da prescrizione o da banco durante la gravidanza, così come l'uso di stupefacenti illeciti durante la gravidanza o l'allattamento. Psilocibina e la psilocina possono entrare nel bambino attraverso il cordone ombelicale o il latte materno, quindi è meglio evitare l'uso di farmaci dall'inizio della gravidanza fino alla fine dell'allattamento.

Lascia un commento

it_ITItalian